Le Cronache della Folgoluce Wiki
Advertisement
Le Cronache della Folgoluce Wiki
Si diceva che sfregare piromuschio rendesse la mente di un uomo più ricettiva a pensieri e idee

Szeth, La Via dei Re, Interludio 6

Il Piromuschio (Firemoss) è una pianta eccitante nativa di Roshar

Usi[]

Il piromuschio viene utilizzato in campo medico per via delle sue proprietà anti-dolorifiche e anti-infiammatorie. Tuttavia induce il paziente all'assuefazione[1] e per questa ragione alcuni dottori, tra cui il padre di Kaladin, cercano di somministrala solo in extrema ratio[2].

Per via della sua capacità euforizzante, il piromuschio è diventata una droga molto popolare. Per goderne gli effetti è sufficiente strofinarne una piccola manciata tra le dita. L'attrito generato porta la pianta ad una rapida combustione, provocando così un debole suono scoppiettante e uno sbuffo di fume. Aspirando quelle esalazioni, infine la droga entra finalmente in circolo.

Curiosità[]

  • Szeth ha provato il piromuschio ma ne ha ottenuto solo un brutto mal di testa e delle vesciche sulle dita.[3]

Fonti[]

Forme di Vita
Grangusci AbissaliLancerynYu-nerigTai-na
Fauna AcquerosseAnguilla celesteKhornakSanthidAscigugioCanterinoChullGemmadantiCoracotCremlingKurlLarkinLurgSpinabiancaRyshadiumAltogranchiLanka
Flora AlbrecciaBranzahCorteccia delle balzeCrostaspinaFogliamaraFronzolanaGrovispuglioInvernaliaLitobulboLungaradiceMuschioviteNarbinNerovinaNodoserbaPiromuschioPunzecchianteScistoscorzaTalleoTenemYammaCeppogrossoFathomI-nahAlberi di MarkelAlberi di JellaVivim
Advertisement