Le Cronache della Folgoluce Wiki
Advertisement
Le Cronache della Folgoluce Wiki
Capitolo precedente Tre Glifi Capitolo successivo
Giusto per sbaglio Paura

Punto di Vista: Kaladin
ambientazione: Pianure Infrante

Epigrafe[]

L'oscurità diventa un palazzo. Che regni! Che regni!

–Kakevah 1173, 22 secondi premorte. Un uomo selay occhiscuri,professione ignota.

Sommario[]

La preghiera legata sul suo braccio era semplice. Tre glifi: vento, protezione, amato. Una preghiera a Jezerezeh - il Folgopadre - di proteggere gli amici e i propri cari.

–La Via dei Re, capitolo 62

Kaladin e il Ponte Quattro sono di nuovo impegnati in una sortita. Questa volta sono esausti: hanno passato la notte a lavorare nei burroni e hanno potuto riposare per sole tre ore[1].

Durante l'avvicinamento finale, Kaladin indossa le protezioni ed esce fuori dalla formazione della squadra: il suo piano è quello di suscitare le ire dei Parshendi, monopolizzando le attenzioni degli arcieri e permettere così al Ponte Quattro di compiere il suo dovere. Attingendo alla Folgoluce, Kaladin compie un'impresa prodigiosa e il suo piano va' aldilà delle sue aspettative: non solo il Ponte Quattro non ha subito perdite, ma tutti e venti i ponti sono stati posizionati senza nemmeno un caduto! Perfino Sadeas è impressionato dalla prestazione di Kaladin[2].

Poco dopo giungono sul campo di battaglia anche le forze di Dalinar. Mentre il Ponte Quattro inizia la ricerca di eventuali feriti da salvare, Lopen attira l'attenzione di Kaladin[3]: un gruppo di arcieri parshendi si è posizionato per scagliare una salva di frecce contro i suoi uomini. Kaladin è troppo debole per fare qualcosa[4] ma prima che possa accadere l'inevitabile, Dalinar Kholin si getta sulla formazione nemica e li falcidia con la sua stratolama. Prima di tornare alla battaglia, Dalinar alza la lama in segno di saluto verso il Ponte Quattro[5]


Personaggi[]

Apparsi[]


Menzionati[]


Luoghi e termini menzionati[]


Note[]

  1. Durante il percorso, un soldato pretende di bere l'acqua dei pontieri. Kaladin e i suoi uomini lo affrontano perché non possono permettersi di creare un precedente e soprattutto, il capoponte sa non può correre il rischio di rivelare l'armatura ottenuta dai cadaveri dei parshendi.
  2. Ma naturalmente immagina che l'idea sia stata opera di Matal, l'occhichiari responsabile dei ponti, a cui conferisce una promozione.
  3. Per la prima volta non lo chiama gancho
  4. la forte debolezza è dovuta all'uso intensivo di Folgoluce.
  5. Moash pensa che Dalinar abbia solo sfruttato l'occasione di attaccare un'unità nemica isolata. E' proprio questo gesto di Dalinar a rendere titubante Kaladin sulle reali intenzioni dello Spinanera
La Via dei Re - Libro I

Preludio a Le cronache della Folgoluce
Prologo: Uccidere
Cap 1: Folgoeletto
Cap 2: L’Onore è morto
Cap 3: La città dei campanelli
Cap 4: Le pianure infrante
Cap 5: Eretica
Cap 6: Ponte Quattro
Cap 7: Ragionevolezza
Cap 8: Prossimo alla fiamma
Cap 9: Dannazione
Cap 10: Storie di chirurghi
Cap 11: Gocce
I-1: Ishikk
I-2: Nan Balat
I-3: La gloria dell’ignoranza
Cap 12: Unità
Cap 13: Dieci battiti di cuore
Cap 14: Giorno di paga
Cap 15: L’esca
Cap 16: Bozzoli
Cap 17: Un tramonto rosso sangue
Cap 18: Altoprincipe di Guerra
Cap 19: Pioggia di stelle
Cap 20: Scarlatto
Cap 21: Perche’ gli uomini mentono
Cap 22: Occhi, mani o sfere?
Cap 23: Molti usi
Cap 24: La galleria delle mappe

Cap 25: Il macellaio
Cap 26: Immobilità
Cap 27: Servizio burrone
Cap 28: Decisione
I-4: Rysn
I-5: Axies il collezionista
I-6: Un’opera d’arte
Cap 29: Errorganza
Cap 30: Oscurità invisibile
Cap 31: Sotto la pelle
Cap 32: Trasporto laterale
Cap 33: Cimatica
Cap 34: Folgomuro
Cap 35: Una luce per vedere
Cap 36: La lezione
Cap 37: Lati
Cap 38: Contemplatore
Cap 39: Impresse in lei
Cap 40: Occhi di rosso e blu
Cap 41: Di Alds e Milp
Cap 42: Mendicanti e cameriere
Cap 43: Il derelitto
Cap 44: Il Pianto
Cap 45: Shadesmar
Cap 46: Tanavast
Cap 47: Benedizioni
Cap 48: Fragola
Cap 49: Passione
Cap 50: Polvere rompischiena

Cap 51: Sas Nahn
I-7: Baxil
I-8: Geranid
I-9: La morte indossa il bianco
Cap 52: Una strada per il sole
Cap 53: Dunny
Cap 54: Blateruglio
Cap 55: Un Broam di smeraldo
Cap 56: Quel libro folgorato
Cap 57: Velabonda
Cap 58: Il viaggio
Cap 59: Un Onore
Cap 60: Ciò che non possiamo avere
Cap 61: Giusto per sbaglio
Cap 62: Tre glifi
Cap 63: Paura
Cap 64: Un uomo di estremi
Cap 65: La Torre
Cap 66: Codici
Cap 67: Parole
Cap 68: Eshonai
Cap 69: Giustizia
Cap 70: Mare di vetro
Cap 71: Registrato nel sangue
Cap 72: Veristitaliana
Cap 73: Fiducia
Cap 74: Sanguispettro
Cap 75: In cima
Epilogo: Di maggior valore