FANDOM


Capitolo precedente Servizio burrone Capitolo successivo
Immobilità Decisione


Punto di Vista: Kaladin
ambientazione: Pianure Infrante (campo di Sadeas)

EpigrafeModifica

Se qualcosa di ciò che ho detto ha un barlume di senso per te, confido che li richiamerai. O forse potresti stupirmi e chiedere loro di fare qualcosa di produttivo, per una volta.

SommarioModifica

Una forza montò attraverso di lui mentre faceva ruotare la lancia in alto in un kata avanzato. Il suo corpo si mosse di volontà propria, passando per le forme in cui era stato addestrato così di frequente. La lancia danzò tra le sue dita, a suo agio, un'estensione di lui stesso Ruotò con essa, vibrandola tutt'attorno, lungo il collo, sopra il braccio, dentro e fuori in affondi e fendenti. Anche se erano passati dei mesi dall'ultima volta che aveva tenuto in mano un'arma, i suoi muscoli sapevano cosa fare. Era come se la lancia stessa sapesse cosa fare. La tensione si liquefece, la frustrazione si liquefece, e il suo corpo sospirò dalla contentezza anche mentre lo faceva faticare con foga. Questo era familiare. Questo era gradito. Questo era ciò per cui era stato creato

–La Via dei Re, capitolo 27

Dopo tre giorni di duro lavoro, Kaladin torna dal farmacista e gli porta la linfa di nodoserba; inizialmente l'uomo tenta di ingannarlo ma una volta scoperto, ripaga gli sforzi dei pontieri con un cielomarco.Tornato alle caserme, l'ex-lanciere scopre che Gaz ha cambiato l'assegnazione del Ponte Quattro[1]: i pontieri dovranno prestare Servizio Burrone per quel giorno.

Scesi nelle voragini, per recuperare equipaggiamento dai cadaveri dei soldati trascinati ad ovest dalle altempeste, Kaladin, Teft e Roccia iniziano a chiacchierare e alcuni pontieri si avvicinano incuriositi per ascoltare, ma solo Dunny parteciperà alla discussione con i tre. Alla fine trovano un'area ricca di cadaveri "freschi" e iniziano così a lavorare. Durante l'ispezione, Kaladin trova una lancia e viene sopraffatto dai suoi ricordi. Dimenticandosi completamente degli altri, che avevano iniziato a canzonarlo, esegue un Kata avanzato dimostrando tutta la sua abilità come lanciere. Al termine dell'esercizio si rende conto che tutti i pontieri lo stanno guardando stupefatti. Nel timore che qualcuno lo denunci a Gaz, Kaladin minimizza l'episodio e dice alla squadra di tornare al lavoro[2]. Nelle voragini s'imbattono anche in cadaveri di Parshendi e Kaladin scopre così che la loro armatura cresce sui loro corpi come un carapace[3][4].

Quando la squadra inizia la risalita in superficie, Roccia si complimenta per Kaladin per il lavoro che sta facendo, ma l'ex-lanciere ammette che i loro progressi sono troppo lenti: ricorre così alla sua "arma segreta". Quella sera, dopo aver acquistato un calderone e del cibo, Roccia cucina uno stufato per tutti gli uomini del Ponte Quattro. che ad uno ad uno escono fuori dalla caserma per unirsi al resto del gruppo. L'indomani oltre tre quarti dei pontieri risponde all'appello di Kaladin per allenarsi.

Personaggi Modifica

Apparsi Modifica



Menzionati Modifica


Luoghi e termini menzionati Modifica


Note Modifica

  1. Durante la discussione con Kaladin, si accenna alla possibilità che le altre squadre pontieri abbiano corrotto Gaz per far spostare il Ponte 4. E' un primo accenno ai problemi economici del sergente.
  2. Teft asserisce di aver visto uno Spren danzare con Kaladin ed è certo che anche altri pontieri abbiano fatto altrettanto.
  3. Kaladin si chiede perché ai normali Parshi ciò non accada. Non può sapere che i cadaveri che ha ispezionato erano nella Forma Bellicosa.
  4. Nell'equipaggiamento dei Parshendi, Kaladin trova un coltello di fattura pregiata e non si spiega la sua origine, dato che i loro nemici sono considerati alla stregua di selvaggi. L'arma proviene infatti dalle rovine di Folgosede
La Via dei Re - Libro I

Preludio a Le cronache della Folgoluce
Prologo: Uccidere
Cap 1: Folgoeletto
Cap 2: L’Onore è morto
Cap 3: La città dei campanelli
Cap 4: Le pianure infrante
Cap 5: Eretica
Cap 6: Ponte Quattro
Cap 7: Ragionevolezza
Cap 8: Prossimo alla fiamma
Cap 9: Dannazione
Cap 10: Storie di chirurghi
Cap 11: Gocce
I-1: Ishikk
I-2: Nan Balat
I-3: La gloria dell’ignoranza
Cap 12: Unità
Cap 13: Dieci battiti di cuore
Cap 14: Giorno di paga
Cap 15: L’esca
Cap 16: Bozzoli
Cap 17: Un tramonto rosso sangue
Cap 18: Altoprincipe di Guerra
Cap 19: Pioggia di stelle
Cap 20: Scarlatto
Cap 21: Perche’ gli uomini mentono
Cap 22: Occhi, mani o sfere?
Cap 23: Molti usi
Cap 24: La galleria delle mappe

Cap 25: Il macellaio
Cap 26: Immobilità
Cap 27: Servizio burrone
Cap 28: Decisione
I-4: Rysn
I-5: Axies il collezionista
I-6: Un’opera d’arte
Cap 29: Errorganza
Cap 30: Oscurità invisibile
Cap 31: Sotto la pelle
Cap 32: Trasporto laterale
Cap 33: Cimatica
Cap 34: Folgomuro
Cap 35: Una luce per vedere
Cap 36: La lezione
Cap 37: Lati
Cap 38: Contemplatore
Cap 39: Impresse in lei
Cap 40: Occhi di rosso e blu
Cap 41: Di Alds e Milp
Cap 42: Mendicanti e cameriere
Cap 43: Il derelitto
Cap 44: Il Pianto
Cap 45: Shadesmar
Cap 46: Tanavast
Cap 47: Benedizioni
Cap 48: Fragola
Cap 49: Passione
Cap 50: Polvere rompischiena

Cap 51: Sas Nahn
I-7: Baxil
I-8: Geranid
I-9: La morte indossa il bianco
Cap 52: Una strada per il sole
Cap 53: Dunny
Cap 54: Blateruglio
Cap 55: Un Broam di smeraldo
Cap 56: Quel libro folgorato
Cap 57: Velabonda
Cap 58: Il viaggio
Cap 59: Un Onore
Cap 60: Ciò che non possiamo avere
Cap 61: Giusto per sbaglio
Cap 62: Tre glifi
Cap 63: Paura
Cap 64: Un uomo di estremi
Cap 65: La Torre
Cap 66: Codici
Cap 67: Parole
Cap 68: Eshonai
Cap 69: Giustizia
Cap 70: Mare di vetro
Cap 71: Registrato nel sangue
Cap 72: Veristitaliana
Cap 73: Fiducia
Cap 74: Sanguispettro
Cap 75: In cima
Epilogo: Di maggior valore

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.