FANDOM


(Luoghi e termini menzionati)
Riga 1: Riga 1:
 
{{Cap nav|libro = [[La Via dei Re]]|prev_cap = [[Capitolo 10: Storie di chirurghi|Storie di chirurghi]]|next_cap = [[Interludio 1: Ishikk|Ishikk]]}}
 
{{Cap nav|libro = [[La Via dei Re]]|prev_cap = [[Capitolo 10: Storie di chirurghi|Storie di chirurghi]]|next_cap = [[Interludio 1: Ishikk|Ishikk]]}}
{{Pov|[[Kaladin]]|Ambientazione = [[Pianure Infrante]]}}
+
{{Pov|[[Kaladin]]|Ambientazione = [[Pianure Infrante]] (campo di Sadeas)}}
   
 
== Epigrafe ==
 
== Epigrafe ==

Revisione delle 22:54, ago 14, 2015


Capitolo precedente: La Via dei Re Capitolo successivo:
Storie di chirurghi Ishikk


Punto di Vista: Kaladin
ambientazione: Pianure Infrante (campo di Sadeas)

Epigrafe

Tre di sedici governavano, ma ora lo Spezzato regna

–Raccolto: Chachanan, 1173, 84 secondi premorte. Soggetto: un tagliaborse con la malattia logorante, di parziale discendenza iriali.

Sommario

Il mondo è appena cambiato, Gaz. Sono morto in quella Voragine. Ora devi fare i conti col mio spirito vendicatore.

–Kaladin, La Via dei Re, capitolo 11

Sono passate poche ore dalla morte del ragazzo somigliante a Tien e dall'abbandono di Syl; un'altempesta è appena passata e Kaladin ne approfitta per uscire all'aperto. Qui, incontra Gaz che comincia ad insultarlo ma Kaldin lo ignora e gli dice che si sta recando alla Voragine dell'Onore: il sergente tace immediatamente e si limita di ricordargli di lasciare qui i sandali e il farsetto, perché non ha voglia di andarli a recuperare in fondo all'abisso.

Dinanzi al creapaccio, Kaladin, ripensa alla sua vita, ai passi compiuti e agli errori commessi. Poi, prima che possa gettarsi nel vuoto e suicidarsi una voce chiama il suo nome: è Syl. La spren è tornata portando con sé una foglia di nerovina, asserendo che è tutto è sembrato andare storto quando aveva perduto quelle che il ragazzo portava con sé[1]. Syl riesce a convincere Kaldin a fare un ultimo tentativo, quello di salvare i pontieri dal loro destino infame.

Torna quindi sui suoi passi e attacca Gaz costringendolo a nominarlo capoponte e corrompendolo affinché rimanga lontano da lui e non interferisca con i suoi piani.Quindi, rientra nella caserma e inizia a chiedere i nomi dei pontieri[2].


Personaggi

Apparsi

Menzionati

Luoghi e termini menzionati



Note

  1. Syl conferma che ha iniziato a osservare Kaladin ai tempi della sua militanza nell'esercito di Amaram
  2. E il primo uomo a cui chiede il nome è Teft
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.