Le Cronache della Folgoluce Wiki
Le Cronache della Folgoluce Wiki
Kalak
Araldo Kalak.jpg
Status personale
Status

Sconosciuto

Alias
  • Kelek
  • Restares
Titoli

Araldo

Arma

Onorlama

Status familiare
Caratteristiche fisiche
Sesso

Uomo

Status professionale

Kalak è uno dei Dieci Araldi dell'Onnipotente e il patrono dei Plasmavolere, uno dei dieci ordini dei Cavalieri Radiosi.

Nel vorinismo Kalak è noto con il nome sacro di Kelek.

Storia[]

Durante l'Ultima Desolazione, Kalak è l'ultimo Araldo a raggiungere il luogo d'incontro stabilito prima della battaglia finale. Qui trova ad aspettarlo Jezrien che gli spiega l'intenzione degli altri Araldi di abbandonare il Giuripatto e scaricare ogni responsabilità sulle spalle di Taln. Kalak non vuole tornare nel "luogo del tormento" e accetta la proposta di Jezrien, voltando le spalle al suo giuramento e abbandonando la sua Onorlama

Non si conosce molto di quanto da lui compiuto negli ultimi 4500 anni.

Stando alle parole di Talenel[1], Kalak durante il Ritorno insegna agli esseri umani a plasmare il bronzo e altri materiali

Spoilers: Ritmo della Guerra

Ne Il Ritmo della Guerra si scopre che è lui che si cela dietro lo pseudonimo di "Restares", il capo dei Figli di Onore. Si scopre inoltre che si è rifugiato ad Integrità Durevole, la fortezza degli Onorespren e che sta cercando di abbandonare Roshar.

Una parte delle epigrafi de Il Ritmo della Guerra sono estratti del suo diario, in cui vi sono diverse sue riflessioni oltre che un quadro del suo stato d'animo.


Associazioni[]

  • E' associato al numero otto, conosciuto come "Kak"
  • E' associato ad una delle dieci essenze, la Lamina.
  • E' associato agli Attributi divini Risoluto e Costruttore[2]

Fonti[]

  1. Parole di Luce, Interludio 7
  2. La Via dei Re, Ars Arcanum