FANDOM


Jushu Davar
Status personale
Status

Vivo

Prima apparizione

Parole di Luce: Capitolo 27

Lignaggio

Casata Davar

Nazionalità

Veden

Parenti
Affiliazione

Casata Davar

Occupazione

Luminobile

Titoli

Asha

Caratteristiche fisiche
Razza

Umana

Sesso

Maschio

Segni particolari

Jushu Davar o Asha Jushu è uno dei figli del Luminobile Davar e il gemello di Wikim.

Storia Modifica

Jushu: «Mill ha preso così poco in cambio?»
Shallan: «Ovviamente non conosceva il tuo vero valore.»
— Parole di Luce, capitolo 48
Jushu crebbe nella villa di famiglia a Jah Keved e visse un'infanzia felice, almeno fino al giorno della morte della madre. Jushu e i suoi fratelli sospettano che il responsabile dell'omicidio fosse il padre e quella notte stessa, s'intrufola nella stanza di Shallan per consolare la sorellina in lacrime[1], unica testimone di quei momenti fatali.

Negli anni successivi Lin Davar diventa mese dopo mese sempre più violento e irascibile e farne le spese sono proprio i suoi figli. Jushu cede all'alcol e all'ingordigia e sviluppa una mania per il gioco d'azzardo che lo porterà perfino a derubare la sua famiglia per avere qualcosa da puntare nelle partite.

Nel 1170 il suo vizio gli si ritorce contro: Jushu accumula un debito di gioco di cento broam di smeraldo[1] che chiaramente non può ripagare. Lin Davar si rifiuta di aiutarlo condannando il figlio alla schiavitù o alla morte. E' Shallan a salvare il fratello, barattando la sua libertà con una serie di pugnali di pregiata fattura e con la sua collana, regalati dal padre anni prima.

Negli anni successivi Jushu perde peso[2] ma continua ancora a giocare d’azzardo anche se di nascosto e in modo più limitato.

Jushu è presente alla morte del padre, per mano di Shallan, ed è lui a ritrovare l'animutante rotto nei suoi vestiti.

La Via dei Re Modifica

Con Lin Davar morto, i fratelli Davar scoprono la rete di intrighi in cui era coinvolto. Nonostante la ricchezza generata dall'animutante, la casata è molto indebitata ed in una situazione politica precaria. Mentre Balat e Wikim tengono a bada alleati e creditori, Jushu mette in pratica gli anni di esercizi nel gioco d'azzardo per vendere le proprietà del padre e ricavare quanto più denaro possibile.[3]

Parole di Luce Modifica

A causa del naufragio della Piacere del Vento e dello scoppio della guerra civile a Jah Keved, Shallan non ha più notizie da casa. Scoprirà in seguito da Mraize che i suoi fratelli sono in arrivo ad Urithiru e che è stato lui a salvarli dal caos del conflitto[4]

Fonti Modifica

  1. 1,0 1,1 Parole di Luce, capitolo 48
  2. Parole di Luce, capitolo 73
  3. La Via dei Re, capitolo 29
  4. Parole di Luce, capitolo 88
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.