Le Cronache della Folgoluce Wiki
Advertisement
Le Cronache della Folgoluce Wiki

L’Ordine dei Corrivento (Windrunners) è uno dei dieci ordini dei Cavalieri Radiosi. Sono associati alla pietra polare zaffiro e formano il legame Nahel con degli spren chiamati Onorespren.Il bagliore delle loro stratopiastre era di colore blu [1] e il patrono dell’ordine era Jezrien

Storia[]

Durante le Epoche Araldiche, i Corrivento contribuirono insieme agli altri ordini a difendere l'umanità dai Nichiliferi.

In una delle sue visioni, Dalinar vede proprio i Corrivento abbandonare i loro giuramenti durante il Giorno della Ritrattazione.[2]

Corrivento conosciuti[]

Ideali dei Corrivento[]

I Corrivento, proprio come tutti gli altri ordini di Cavalieri Radiosi possedevano le Parole Immortali, un insieme di ideali a cui i vincolaflussi dovevano attenersi. Il primo ideale era identico per tutti i Radiosi mentre gli altri erano unici per ciascun ordine.

Il Primo Ideale[]

Vita prima della morte, forza prima della debolezza, viaggio prima della destinazione.

–Primo Ideale dei Cavalieri Radiosi

Il Secondo Ideale[]

Proteggerò coloro che non possono proteggersi da soli.

–Il Secondo Ideale dei Corrivento

Il Terzo Ideale[]

La formulazione dell'Ideale può essere diversa per i singoli Cavalieri Radiosi, ma il significato rimane lo stesso. Pronunciare il terzo ideale permette al Cavaliere di ottenere la Stratolama e di avere una schiera di Scudieri.

Proteggerò perfino quelli che odio, purché sia giusto.

–Terzo Ideale dei Corrivento , (come formulato da Kaladin)

Proteggerò quelli che odio. Perfino… se quello che odio di più...è… me stesso.

–Terzo Ideale dei Corrivento, (come formulato da Teft)

Il Quarto Ideale[]

Il giuramento del Quarto Ideale permette al Corrivento di forgiare la propria Stratopiastra[3]. Sebbene questo ideale sia attualmente sconosciuto, è probabile che abbia qualcosa a che fare con la scelta di non salvare le persone[3].

Poteri[]

Kaladin mentre usa il Flusso di Gravitazione (Opera di Ashley Coad )

I Corrivento erano vincolaflussi che utilizzavano i due flussi di Adesione e Gravitazione. La combinazione di questi due Flussi permetteva di eseguire le tre Sferzate.

Adesione[]

Sferzata totale[]

Permette di vincolare gli oggetti tra loro, come se fossero una cosa sola. Per eseguire la Sferzata totale, un Corrivento deve infondere un oggetto con la Folgoluce e aspettare -o fare in modo- che un altro corpo lo tocchi, stabilendo il vincolo e impedendo loro di separarsi. Il legame è estremamente potente ed è quasi impossibile da rompere. Il legame si scioglie quando la Folgoluce si esaurisce.

Gravitazione[]

Sferzata base[]

E' uno dei poteri che veniva più comunemente usato dai Corrivento. La Sferzata Base rompe temporaneamente il vincolo gravitazionale tra un corpo e il pianeta sottostante. Quindi, l'utilizzatore crea un nuovo legame verso un'altra direzione o verso uno specifico oggetto. E' questo potere che consente ai membri dei Corrivento di correre sulle pareti o di far volare oggetti o persone in aria.

  • Usando 1/4 di Sferzata base, un quarto del proprio peso è tirato su anziché giù. E' possibile così ridurre il proprio peso e diventare più agili[4]
  • Usando 1/2 di Sferzata base metà della massa del bersaglio sarà tirata verso l'alto e metà verso il basso. Il risultato è che il bersaglio diventa privo di peso e rimane sospeso in aria.[4]
  • Usando un multiplo di una Sferzata base (doppio, triplo, etc), il bersaglio aumenterà esponenzialmente il suo peso e cadrà verso il centro di gravità più rapidamente.[4]

Sferzata inversa[]

E' la meno costosa delle tre Sferzate in termini di Folgoluce. Aumenta l'attrazione gravitazionale di un oggetto che è in diretto contatto con il Corrivento[5]; qualunque oggetto in avvicinamento verso l'utilizzatore viene così attirato e deviato verso la Sferzata stessa.

Kaladin, durante il suo periodo come pontiere, incosciamente fa largo uso di questa sferzata andando ad attirare le frecce scagliate dai parshendi sul bordo del ponte.

Citazioni[]

Giunsero anche sedici dell’ordine dei Corrivento, e con essi un notevole numero di scudieri, e trovando in quel luogo Rompicielo che dividevano gli innocenti dai colpevoli, ne seguì un gran dibattito.

–Da Parole di luce, capitolo 28, pagina 3, (Parole di Luce, capitolo 38, epigrafe)

Ora, essendo i Corrivento impegnati in tal modo, si verificò l’evento a cui finora abbiamo fatto riferimento: ovverosia, la scoperta di qualcosa di maligno di grande importanza, anche se Avena non lascia intendere se si sia trattato di qualche furfanteria tra gli aderenti ai Radiosi o qualcosa di origine esterna.

–Da Parole di luce, capitolo 38, pagina 6, (Parole di Luce, capitolo 54, epigrafe)

Fonti[]

Cavalieri Radiosi
CorriventoRompicieloPolverizzantiDanzafiloScorgiveroTessiluceAltrovocantiPlasmavolereSalvarocciaForgialegami
Advertisement