Le Cronache della Folgoluce Wiki
Advertisement
Le Cronache della Folgoluce Wiki

Un Coalescente (opera di Ben McSweeney)

Sono gli spren di parshi morti da tempo. Sono i loro re, i loro occhichiari, i loro soldati valorosi di molto, moltissimo tempo fa.

Folgopadre, Giuramento, capitolo 38

I Coalescenti (Fused) sono le anime degli antichi cantori, sopravvissute alla morte come ombre cognitive grazie al potere di Odio. Sono in grado di rinascere nel Regno Fisico vincolandosi al corpo di un cantore vivente durante il passaggio della Tempesta Infinita. Rappresentano la massima autorità nei ranghi dei Nichiliferi[1]. Sembrano avere poteri simili ai Vincolaflussi, tuttavia, a differenza dei Cavalieri Radiosi, ce ne sono solo nove ordini, invece di dieci[2].

Reincarnazione[]

Questo è un nuovo corpo che mi è stato offerto in sacrificio.

Leshwi, Giuramento, capitolo 55

I Coalescenti sono immortali. Quando vengono uccisi il loro spirito torna nel Reame Cognitivo in attesa di occupare un nuovo ospite. Nelle precedenti Desolazioni il Giuripatto arginava il loro ritorno costringendoli a rimanere su Braize e attendere il crollo di uno degli Araldi. Nella Vera Desolazione invece la presenza della Tempesta Infinita ha fornito loro un grande vantaggio, perché ne accoglie le anime e permette loro di tornare in azione già nel successivo passaggio del tempesta[3].

Il processo di reincarnazione richiede che un cantore vivente deve aprire se stesso all'entità allo stesso modo di come farebbe con un spren per adottare una nuova Forma. Le ombre cognitive portate dalla tempesta entrano nel nuovo corpo, suscitando grande dolore nell'ospite, finché non ne prendono il controllo scalzando l'anima originaria del cantore che viene così ucciso[1].

I Coalescenti difficilmente possono essere uccisi con mezzi convenzionali in quanti possono guarire le proprie ferite usando la Nichiluce. Tuttavia, rompere la loro cuorgemma, posizionata a livello dello sterno, è istantaneamente fatale[4].

Il ciclo di rinascita non è esente da rischi. Infatti ogni morte danneggia sempre più la loro mente riducendola lentamente in brandelli, al punto che oggi molti Coalescenti sono folli o ridotti a semplici forze[3].

Sottotipi e poteri[]

Fan-art di Jurassicpencil

I Coalescenti sono in grado di manipolare i Flussi, le forze fondamentali di Roshar, ma anziché accedere a due flussi per volta, come accade negli ordini dei Radiosi, ciascuno dei nove sottotipi di Coalescenti può usarne solo uno.

Altra differnza sostanziale è insita nel tipo di Investitura che usano per alimentare le loro abilità: laddove i Radiosi usano la Folgoluce, i Coalescenti si affidano alla Nichiluce. Essi possono trattenerla molto più a lungo e in modo molto più efficiente rispetto ai Vincolaflussi ma non è noto se sia a causa di una caratteristica intrinseca della Nichiluce o per la particolare natura dei Coalescenti.

Alcuni Coalescenti possono manipolare il loro carapace per creare strumenti, armi e armature, suggerendo l'esistenza di altri poteri e abilità[5].

Attualmente sono stati confermati almeno tre tipi di Coalescenti: uno capace di usare la Gravitazione (come i Corrivento e i Rompicielo), uno capace di usare l' Illuminazione (come i Tessiluce) e uno in grado di usare l'abrasione (come i Danzafilo)

Coalescenti conosciuti[]

  • Leshwi
  • Hnanan
  • Vatwha
  • Aharat
  • Hariel
  • Kyril
  • Rine
  • Turash


Fonti[]

Cantori
Etnie e gruppi AlbacantoriCantoriNichiliferiRegaliUltima LegioneParshendi
Cultura AlbacantoCittà dell'AlbaStele di EilaConsiglio dei CinqueRitmiCantiForme
Advertisement